NOTE SULL’ ULTRADINA

NOTES ON THE ULTRADYNE

 

 

ULTRADINA CON BIVALVE

 

Nella figura sottostante si può riconoscere un circuito per radioricevitore del tipo Ultradina. Ciò che lo differenzia da tutti gli altri Ultradina è l’impiego di una valvola doppia, un doppio triodo, nello stadio convertitore. Un triodo quale mescolatore e l’altro come oscillatore locale. Nulla di strano se non fosse che questo schema apparve, nella rivista italiana “LA RADIO PER TUTTI”, nel lontano 1928!
Questa rivista descriveva, quasi in ogni numero, un radioricevitore (supereterodina o altro) che spesso poteva essere acquistato anche in scatola di montaggio. A mia conoscenza non mi risulta che sia mai stata proposta, dai vari costruttori dell’epoca, un’altra Ultradina con un doppio triodo quale convertitore RF. La valvola in questione era una Bivalve VATEA tipo V.412 di costruzione ungherese.
Probabilmente uno dei primi doppi triodi in commercio.
La sigla del ricevitore era R.T.22, potete leggere tutto l’articolo in questo link:
http://www.introni.it/pdf/La Radio per Tutti 1928_11.pdf
 tratto dal ben fornito sito www.introni.it .
In quest’altro link potrete trovare un interessante articolo (da tradurre) sulla storia della fabbrica ungherese di valvole VATEA:

http://www.elektroncso.hu/cikkek/vatea.php



 

R.T.22.jpg
 

 

BIVALVE ULTRADYNE

 

In the figure above you can recognize a radio receiver circuit of the Ultradyne type. What makes it different from all other Ultradyne is the use of a double tube, a double triode, in the converter stage. A triode as a mixer and the other as a local oscillator. Nothing strange except that this circuit appeared, in the
 Italian magazine "LA RADIO PER TUTTI", in 1928!

This magazine described, almost in every issue, a radio receiver (superheterodyne or other) that often could also be purchased in kit. To my knowledge it has never been proposed, by the various manufacturers of the time, another Ultradyne with a double triode as a RF converter. The tube in question was a Bivalve
VATEA type V.412 of Hungarian manufacturing.

Probably one of the first double triodes on the market.
The receiver was called R.T.22, you can read the whole article (in Italian)
in this link:

http://www.introni.it/pdf/La Radio per Tutti 1928_11.pdf
drawn from the well-stocked site
 www.introni.it .

In this other link you will find an interesting article about the history of the
VATEA Hungarian tubes factory:
http://www.vacumtubes.hu/cikkek/vatea.php
 

 


Se vuoi saperne di più sull’Ultradina clicca qui: http://www.radiopharos.it/Mescolatori RF-Indice.htm
If you want to learn more on the Ultradyne click here:  http://www.radiopharos.it/RF%20Mixers-Index.htm

 
Copyright© 2016--2019 All rights reserved
Tutti i diritti riservati

Giugno June
2016

Pseudo Webnaster